Vacanze benessere, il turismo wellness made in Italy vale 2,2 miliardi

C’è una nicchia del turismo made in Italy che, se opportunamente promosso, può rappresentare l’occasione per rilanciare tanti territori marginali del nostro Paese. Basti pensare che secondo Vivitalia, struttura per la promozione del turismo sostenibile di Legambiente, il turismo wellness in Italia vale all’incirca 2,2 miliardi di euro annui.

D’altronde per i turisti la vacanza deve fare sempre più rima con relax e con il ripristino del benessere fisico. Di questo si è parlato nel corso di un convegno che proprio insieme a Vivitalia si è tenuto in un piccolo comune dove, non a caso, la natura e la salute convivono in perfetta sintonia.

L’evento si è tenuto infatti nel cuore del Parco della Majella del Comune di Caramanico Terme focalizzando l’attenzione proprio sulla vacanza benessere che, rispetto alle altre tipologie di ospitalità turistica, nei prossimi anni si stima che farà registrare in tutto il mondo una domanda in crescita e superiore alla media del settore.

Non a caso, e non solo in Italia, oramai i migliori hotel sono dotati di centri benessere in modo tale che, in maniera rapida e funzionale, anche per pochi giorni, i clienti possano fruire delle migliori soluzioni per il proprio relax tra piscina, bagno turco, biosauna e bagni alle erbe.